PRESISENTE A.R. 2011/2012 BASILIO LUIGI CIUCCI DISCORSO DI INSEDIAMENTO

Carissimi…………..saluti………………..

Un piccolo cappello, mi conoscete per i miei discorsi molto brevi, oggi mi perdonerete se sarò un poco più lungo, tanto ormai siete già sazi e non correte rischi di calo degli zuccheri.

Questo è il mio secondo mandato, e devo confessarvi che mi mette più ansia del primo forse perché adesso sono più consapevole dell’incarico che sto assumendo. 

La prima volta ero sicuramente più incosciente.

Passando la spilla ad Antonio Mucciaccio nel 2007,  dissi che volentieri avrei rifatto il presidente, ma non prima di 20 anni, il tempo vola!

Sono molto onorato di ricevere la spilla da Gisella prima donna alla guida del nostro sodalizio, ed alla quale io sarò sempre riconoscente così come a tutto il consiglio, per avermi gratificato con il P.H.F.

Cosa che mi ha fatto immensamente piacere.

La prima cosa che voglio dirvi è che ho vissuto nell’anno appena trascorso una esperienza umana indimenticabile e cioè il Rotary Campus e a tal proposito voglio ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla sua riuscita, a partire da Mino, Lorenzo, Emilio e Gisella che hanno dedicato il loro tempo alla riuscita della manifestazione e chi come Dante, Costanza, Aleardo, Antonio e Cecilia e il gruppo Sarni hanno contribuito come sponsor, ma il merito del successo è sicuramente di coloro che il campus lo vivono anno dopo anno, giorno dopo giorno, sto parlando degli amici del comitato permanente che avete appena conosciuto, a me l’esperienza è servita soprattutto per rendermi conto di quanto io e la mia famiglia siamo fortunati e spero di poterla rifare aiutando il comitato organizzatore se me ne sarà data la possibilità.

Nell’ultimo mese sono stato molto impegnato anche con il GSE, l’ho fatto con molto piacere anche perché avevo presentato un giovane di Campomarino Angelo Prozzo che si è comportato benissimo e ci ha dato anche un grande aiuto nei giorni in cui abbiamo ospitato il gruppo americano.

A tal proposito ringrazio ancora Gianni e Maria Norante, Emilio e Maria Irene Travaglini che con Esther e me hanno ospitato i giovani.

Per il prossimo anno Vi invito tutti a ricercare un giovane o una giovane professionista da proporre per questa esperienza, cosi come invito tutti a proporre giovani per il RYLA di Ancona.

L’attività del club è già per buona parte fissata, però vorrei con l’aiuto di tutti i soci, iniziare a programmare anche qualche cosa di nuovo e di diverso, così come suggeritomi da un caro amico, e cioè cercare di incidere come club di più sul territorio realizzando interventi anche piccoli che ci diano più visibilità all’esterno.  

Adesso voglio farvi un invito che è rivolto soprattutto a quei soci un po’ defilati nel club.

Io sono socio dal dicembre 1999 ed in questi quasi 12 anni di Rotary ho una sola assenza nel club ma compensata perché ero alla visita del governatore Squarcia a Vasto dove rappresentavo Termoli.

Ho sempre fatto parte del consiglio ricoprendo più volte la carica di segretario e per due volte, con questa, di presidente, ciò ha comportato, secondo me, una personificazione del club con la mia figura, mi spiego meglio, troppe volte i soci si rivolgono a me per sapere della vita e delle attività del club e questo non è giusto nei confronti dei vari presidenti, segretari e prefetti in carica, i quali anche se non me lo dicono direttamente si sentono prevaricati nelle loro funzioni dal mio comportamento, che eviterò accuratamente in seguito.

Signori cari e cari amici il club non sono io ma siamo tutti noi, quindi vi invito già dalle prossime elezioni a non votare per me o per i soliti ma di immettere nel consiglio i vari Michelangelo, Francesco, Dante, Marcello, Italo, Gildo, Giuseppe, Maura, Vincenzo, Antonio e tutti quelli un po’ al di fuori dalla vita di consiglio, anche perché il club ha bisogno di idee nuove per migliorare ed evitare disaffezione e malcontento fra di noi.

Il mio non vuole essere un preavviso di distacco dal club, grazie a Dio non soffro di crisi di rigetto come qualche presidente in passato e come qualcuno minaccia, ma è solo un invito alla partecipazione di tutti alla vita decisionale del club, io, e come me gli altri sempre presenti sicuramente non faremo mancare il nostro appoggio e la nostra esperienza.

Il prossimo anno sarò, sempre se Dio vorrà, assistente del governatore oltre che Past President, quindi parteciperò, attivamente, alla vita del club  così come Mucciaccio, Maracino e Morgagni si impegneranno per la gara di Greco o come Sciarretta e Russo ed altri organizzeranno il D’Andrea, Cafaro con De Marinis organizzeranno insieme ad altri il Cuoco, Travaglini oltre alla presidenza penserà all’Handicampus con Gisella ecc ecc ecc.

Il mio invito, carissimi, è alla compartecipazione di tutti perché ribadisco il club non è Antonio Mucciaccio ,Guido Maracino .Lorenzo Cafaro, Errico Russo, Basilio Ciucci,Giuseppe Sciarretta, Sandro Morgagni e pochi altri ma siamo noi tutti che portiamo questa spilla all’occhiello, e tutti dobbiamo apportare idee e suggerimenti cosi come hanno fatto e molto bene Maricetta, Michele ed Elisabetta che hanno proposto e realizzato dei progetti molto belli ed interessanti per rendere il Rotary sempre più attrattivo e presente nel territorio.

A proposito di Elisabetta propongo di farle un applauso perché è stata premiata come imprenditrice dell’anno per il Molise, ulteriore dimostrazione che il Rotary sa ben scegliere i propri soci.

Cari amici sto per finire e vorrei invitarvi ancora una volta ad un maggiore coinvolgimento alla vita del club ed alla vita distrettuale, carissimi non voglio più sentirmi dire tanto a decidere siete sempre gli stessi, si fà quello che tu e pochi altri  volete, ed altre frasi del genere.

Il club non è mio, e nemmeno lo voglio, ma è di tutti e tutti dobbiamo rimboccarci le maniche e lavorare, sicuramente ci guadagneremo tutti, in primis il club.

Vorrei inoltre invitarvi a partecipare di più alle attività distrettuali quali Assemblea  e Congresso perché vi permetteranno di capire il Rotary meglio di tutte le parole che noi possiamo dirvi, e magari ricevere inaspettatamente degli importanti riconoscimenti così come è capitato a me a Todi, dove in occasione del congresso, ero l’unico di Termoli, il governatore Mario Struzzi ha voluto premiare il nostro club, insieme a solo altri 13 club su 68, per l’attività svolta e per l’impegno che tanti soci hanno profuso nelle varie attività, conferendo al club e quindi a tutti noi il P.H.F.  Adesso Vi presento la mia squadra: Gisella Past President, Emilio Travaglini Presidente in coming, Giuseppe Sciarretta Vice Presidente, Lorenzo Cafaro Segretario, Lino Bianconi Tesoriere, Mino Marolla Prefetto e Consiglieri Sandro Morgagni, Michele Di Tomasso, Emilio Prezioso, Maricetta Chimisso e Nazario Totta. Siamo, come consiglio, sempre pronti a ricevere nuove proposte ed  a proposito di consiglio nel mio anno il consiglio è aperto a tutti coloro che volessero parteciparvi perché il rotary dice che dovremmo vederci 4 volte al mese, quindi il consiglio anche senza conviviale è un incontro, naturalmente in caso di messa a votazione di eventuali proposte varranno solo i voti dei consiglieri.

A tutti chiedo proposte e nuovi soci per dar modo alla nostra famiglia di crescere qualitativamente e quantitamente, e tanta tanta tanta  partecipazione, perché ribadisco il club siamo tutti noi e su tutti noi ricadranno sia gli elogi che le critiche, io egoisticamente spero saranno solo elogi, naturalmente da condividere con tutti voi.

A proposito di consiglio il mio primo consiglio si terrà qui nella nostra sede Martedì 28 Giugno alle ore 19.00 e chiunque ha proposte e voglia partecipare è libero di farlo.

Vorrei infine fare una richiesta ai Presidenti molisani ed all’assistente del Governatore Marina Bucci di ricercare dei momenti di aggregazione, tipo quello organizzato per carnevale dal club di Campobasso, tra i nostri club, allargandoci se possibile anche ad altri club a noi vicini come Vasto ed Atessa.

Grazie per la pazienza e Buon Anno Rotariano a tutti.

Basilio

discorso_insediamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *