41ESIMO PREMIO D’ANDREA a Daniele Malavolta.

Daniele Malavolta, 47enne di Fermo presidente di Liberi nel Vento, é andato il 41esimo premio D’Andrea assegnato dal Rotary club di Termoli per il distretto 2090 e per il 2080 «per la solidarietà e per aver abbattuto le barriere architettoniche con l’associazione che permette ai disabili di andare in barca a vela».

Nella sala del cinema Sant’Antonio di Termoli, il presidente del Rotary di Termoli Basilio Ciucci ha consegnato il riconoscimento a Daniele alla presenza del governatore del Distretto 2090 Valerio Borzacchini. Lo ha dedicato alla sua famiglia, agli amici e alle persone che ogni giorno vivono con lui e poi al padre, scomparso due anni fa, <<ricordo benissimo le sue grida di dolore quando era accanto a me nel momento dell’incidente, quando ho perso l’uso delle gambe per una macchina costruita male, il valore della vita è inestimabile, promuovere le iniziative toglie tempo ma permette di ricevere tanto – ha affermato sul palco Daniele – Dedico questo premio a tutte quelle persone che si sono dimostrate vicinissime a me, al Rotary di Fermo e ai soci che mi sostengono ogni giorno. Far sorridere i bambini in barca a vela è qualcosa di meraviglioso, regala gioia, piacere e soddisfazione».

Nel corso della cerimonia di consegna del premio nato per ricordare il dottor Alfredo D’Andrea, medico chirurgo e rotariano morto nel 1977, il vescovo della diocesi di Termoli-Larino Gianfranco De Luca ha partecipato con un intervento sulla solidarietà. <<Leggendo il profilo di Daniele ho compreso come un’espressione di Einstein sia adatta: diceva “Nel mezzo della difficoltà nascono le opportunità”. Questo perché dentro di noi abbiamo la forza che rappresenta una risorsa. La vita deve essere vissuta e compiuta nella pienezza, siamo un dono di Dio e la vita di Daniele rivolta a tanti ne è un esempio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *