Lettera del Governatore. Giugno

      Nessun commento su Lettera del Governatore. Giugno

Care amiche e cari amici, il R.I. dedica il mese di giugno, l’ultimo dell’anno rotariano, ai Circoli del Rotary, forse perché questa friendship ricomprende un po’ tutte le nostre vie d’azione. Ancora una volta, ha fatto notare un PDG, constatiamo come nel Rotary nulla accade per caso, ma è il frutto di una riflessione e di un programma attraente e lungimirante. Questa dedica mensile è posta alla fine perché è la conclamazione dell’amicizia rotariana e che non giunge ora inopinatamente ma perché è il punto di arrivo di un tragitto compiuto insieme a voi nel corso di questo anno. Dedicare l’ultimo mese proprio alle Fellowships, e quindi all’amicizia, ha un significato simbolico che ai più è sfuggito. In queste sono esaltati valori come l’amicizia, il rispetto, l’onestà, la solidarietà, l’impegno. Non guardiamo loro come dei gruppi di appassionati di una attività particolare o, peggio, ad una élite. Le fellowships raggruppano globalmente dei rotariani e le loro famiglie intorno ad un comune interesse, una vocazione, uno spirito di corpo e tutti legati da quel sentimento che è alla base del nostro essere rotariani. Infatti è emblematico lo slogan ‘Making friend by sharing interest’ che dimostra come queste rappresentino il principio sul quale si fonda e trae la sua forza la più grande organizzazione di Service al mondo: L’AMICIZIA, incrementando lo sviluppo professionale e le competenze, migliorando l’esperienza rotariana, avviando nuove opportunità e rapporti amichevoli in tutto il mondo e che sono anche un possibile veicolo per mantenere ed ampliare l’effettivo.

 I Circoli sono composti da rotariani con la passione per il servizio e l’amicizia, dove si condividono idee, si sviluppano strategie, si apprende l’arte dell’ascolto, della collaborazione e del confronto: principi basilari per attuare quei programmi e quei progetti che il R.I. ci chiede a gran voce.

Saper stare insieme, lavorare in sinergia, conoscere altre realtà, affrontare nuove sfide, sono la chiave di volta che sorregge il Rotary, dove tantissime eccellenze in tutti i campi, in tutti i settori, giornalmente si mettono in gioco con un’unica ambizione: Servire al di sopra di ogni interesse personale. L’importanza dei Circoli è proprio questa, riunire intorno ad un particolare attività tanti soggetti con le stesse vedute e le stesse passioni per incoraggiarne l’aggregazione e lo spirito di servizio, che porteranno come bagaglio quando profonderanno il loro impegno nel seguire le 5 vie d’azione che la R.F. ci ha indicato, mettendo a disposizione le conoscenze comuni per realizzare progetti umanitari, offrendo la loro competenza, trovando partners, finanziamenti e risorse al di fuori del proprio Club o Distretto. Grazie ai Circoli Rotary si sono raccolte somme considerevoli nel nome della loro passione per sostenere progetti importanti e prioritari perché il loro scopo non è soltanto la condivisione di un hobby, di una passione, di una professionalità, ma è quello di utilizzare queste peculiarità per fare sistema, per ritrovarsi uniti e compatti in quello che è l’interesse primario del Rotary: il SERVIZIO!

Ricordiamo alcune iniziative preminenti come i Campionati mondiali di sci, di tennis o di vela che hanno raccolto sotto la bandiera del Rotary migliaia di partecipanti entusiasti, raccogliendo fondi e legando il divertimento sportivo ad attività benefiche cosicché i nostri valori si possano esprimere con il più ampio respiro in ogni momento ed in ogni azione della nostra vita quotidiana consentendoci di realizzare al meglio la nostra mission e rendere concreti gli ideali del Rotary mettendo sempre l’amicizia al primo posto. Insieme a Patrizia, ricordiamo le tante attestazioni di amicizia e stima con cui ci avete accolti e circondato e per le quali non riusciremo mai a ringraziarvi abbastanza. Vi aspetto al Congresso per un ultimo saluto da Governatore ma con voi sempre nel cuore anche quando tornerò ad essere un semplice rotariano, votato al servizio. www.rotary2090.it  




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *