Lettera del Governatore. Novembre

      Nessun commento su Lettera del Governatore. Novembre
Caro Socio,
voglio ringraziare Te e tutti i soci del distretto, per la straordinaria risposta in termini di presenze data a Foligno. È stato un seminario – a detta di tutti – ricco di utili indicazioni per la comunicazione e l’effettivo, due tematiche essenziali per il nostro futuro. 
Veniamo dunque a Novembre che è il mese della Rotary Foundation: questo straordinario strumento, il nostro braccio finanziario, che attraverso una oculata politica riesce letteralmente a moltiplicare le somme che le doniamo, consentendoci di realizzare progetti che con le nostre sole forze, per quanto importanti, non saremmo in grado di portare a termine.
Qualcuno, a volte, storce un po’ il naso per i criteri, giudicati troppo restrittivi nella concessione dei fondi. Qualche altro, invece, mi ha fatto ironicamente notare di aver dovuto ‘studiare’ per presentare le domande di finanziamento. A questi amici mi sento di rispondere che i criteri indicati dalla RF, lungi dall’essere immotivati ostacoli all’ottenimento di quanto dovuto, sono stati affinati in anni – più di cento ormai – di pratica, e sono mossi da un concetto cardine della cultura anglosassone – meno da noi – ovvero quello della efficacia della Azione. Il segreto della capacità di incidere da parte della Rotary Foundation sta proprio nella serietà e convinzione con la quale vengono preventivamente esaminati i progetti. Questi sono sottoposti ed attento esame – un lavoro certosino – che prevede il superamento di vari step e una dettagliata analisi costi/benefeci. Sarebbe opportuno, ed alcuni esempi recenti che ci riguardano molto da vicino ce lo ricordano in continuazione, che si usasse lo stesso rigore anche per progetti non finanziati dalla Fondazione. È inopportuno e controproducente lamentarsi, paventando addirittura velleitarie ritorsioni – che ricordano tanto quel marito che per fare dispetto alla moglie fedifraga si è evirato –  come pure avvenuto in passato proprio da noi, che un progetto, a nostro dire meritevole, non venga finanziato. La Rotary Foundation non è un ente di misericordia, né tanto meno un giudice arbitrario che decide per simpatia: come ci ricorda il nostro amico Mario Giannola, ci sono dei criteri che se rispettati portano pacificamente alla concessione dei fondi. Diciamola tutta: un aspetto essenziale nella valutazione dei progetti più impegnativi è la sostenibilità, criterio questo a volte troppo superficialmente misconosciuto dalle nostre parti. Quando si intende realizzare un progetto, un immobile tanto per fare un esempio, interroghiamoci se poi chi lo dovrà gestire, il beneficiario, sarà in grado di mantenerlo, perché se così non fosse lasciamo perdere: è questo il concetto che guida la Fondazione e che le ha consentito di prosperare e raggiungere gli straordinari risultati che sono sotto gli occhi di tutti evitando inutili dispersioni di risorse economiche sempre più limitate.
Non sono un amante dei freddi numeri, ma diciamo che per quello che qui ci interessa… aiutano. Nel nostro distretto, proprio questo anno, abbiamo potuto sperimentare quanto il contributo della Rotary Foundation sia importante: ben 29 sono le sovvenzioni distrettuali approvate e finanziate, ed in corso di accreditamento presso i club richiedenti, e ben 11 i global grants avviati, dato quest’ultimo che ne fa il migliore risultato di sempre. Proprio da ultimo ne è giunto un altro che vede capofila il club di L’Aquila e che merita la massima attenzione da parte nostra e su cui avrete comunicazioni più dettagliate in seguito.
Come possiamo apprendere navigando tra le pagine del sito rotary.org, a livello internazionale la Fondazione ha erogato 86.677.399 USD durante l’anno fiscale 2018 e per l’undicesimo anno consecutivo ha ricevuto il rating più alto – quattro stelle – da Charity Navigator, un’agenzia di valutazione indipendente delle organizzazioni di beneficenza negli Stati Uniti. Tale lusinghiero risultato esprime sinteticamente il livello di apprezzamento su come la Fondazione sostiene i suoi programmi e servizi, e pratica la buona amministrazione e la TRASPARENZA.
Dopo tutti questi bei discorsi, ricordo che per chi volesse dare il proprio contributo basta un click https://my.rotary.org/it/donate
In realtà novembre è Rotary Foundation, ma non solo.
Il novembre, per esempio, inizia la Settimana Mondiale dell’Interact (celebrata ogni anno da lunedì a domenica nella settimana che include il 5 novembre, anniversario della nascita dell’Interact). A tal proposito ricordo a tutti i club che a novembre, se non sbaglio, scadono degli adempimenti. Verificate la situazione di quello da voi patrocinato: l’interact è il primo passo verso un futuro rotariano.
Il novembre ci sarà il Rotary Day alle Nazioni Unite, e vi posso anticipare che il nostro distretto avrà un suo rappresentante … un socio semplice, per giunta entrato da poco, di un nostro club tra i più piccoli,  presenzierà, totalmente a sue spese, alla importante cerimonia.
A questo punto come d’abitudine passiamo agli eventi indicatimi dai club:
novembre, RC ALtavallesina-Grottefrasassi, caminetto presso sede sociale con la relazione del Past Presidente 2017/18 del RC di Ancona Dr. Giovanni Venturi, su “Croci dipinte su tavola, capolavori d’arte e di spiritualità, dal XIII al XVII secolo nella Regione Marche”.
novembre, RC FABRIANO e  Rotarcat Fabriano, raccolta fondi end polio now, locandina
14 novembre, RC AGNONE, incontro coi giovani delle scuole medie superiori sul tema dell’etica nel web, relatori della testata giornalistica satirica nazionale “Il lercio”. Nel pomeriggio spettacolo teatrale comico-satirico dei relatori i cui ricavi andranno al progetto End Polio.
14 Novembre, RC PESCARA, conviviale con la presenza del dr. Pierfrancesco Visci, direttore generale marketing della Società calcistica Inter, che parlerà delle differenze tra le Società quotate in Borsa e le Società sportive;
16 novembre, RC AGNONE incontro con lo scrittore Alfredo Carosella e presentazione del suo ultimo libro: “sulla schiena del cielo “
17 Novembre, RC ATESSA, ore 13, Evento di solidarietà con altre associazioni e lotteria con premi importanti, in prevendita già da qualche mese. Il ricavato, verrà versato in parte alla R.F., e in parte per  finanziare alcuni progetti del ns territorio, locandina
18 novembre, RC AGNONE, cena di beneficenza con gli chef ristoratori di Agnone i cui ricavi andranno all’acquisto di defibrillatore per completare la rete di cardioprotezione scolastica.
7 dicembre RC PESCARA, Visita presso la “Marinelli – Pontificia Fonderia di Campane”, locandina
Infine vi ricordo l’importante appuntamento con il SEMINARIO SULLA ROTARY FOUNDATION che questo anno si terrà il 24 novembre a Macerata di cui vi allego il save the date.
Dal 25 partirà anche il RYLA, a Falconara Marittima. Al momento abbiamo più di una quarantina di iscritti, segno di una buona risposta da parte dei club, ma, come sapete, abbiamo ancora qualche giorno per i ritardatari. Si tratta di una occasione imperdibile per molti giovani che possono godere di formazione di altissimo livello a costi molto più contenuti rispetto ad analoghe proposte.
Da ultimo il mio pensiero va, inevitabilmente visto il periodo, a tutti gli amici che hanno avuto delle dolorose perdite, per i quali questi sono giorni di riflessione e di malinconia, vi abbraccio e vi stringo forte tutti.
Buon Rotary a tutti.
Basilio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *